Una giornata Roquebrunoise

Domenica 3 maggio, in compagnia di un nutrito gruppo di “cinghiali” ponentini, ho partecipato al triathlon supersprint organizzato dal team di Roquebrune (400m+11km+3km).
Partenza alle 9.30 nelle acque agitate di mentone, ai piedi di Cap Martin, poi 11 km di salita pura fino a Gorbio, dove era allestita una seconda ZC, da cui si partiva per la terza frazione podistica di 3 km intorno al paese.

Nonostante ci fosse qualcuno che mi sconsigliava caldamente di affrontare il duro percorso ciclistico della gara, decido cmq di essere pronta al via, con animo ancor più di sfida! (grazie Jack x il sostegno morale!)

Il nuoto scorre abbastanza agevole, nonostante le onde ci sbattacchino su e giu’, arrivo nella 1° ZC, sfilo la mia muta “fashion” e via, si parte x la temuta salita: splendida e faticosa, immersa nel verde lussureggiante della vallata di Gorbio.
E’ dura, soprattutto vedendomi sorpassare da tanti atleti usciti dopo di me dall’acqua…
ma nn demordo, qualcosa mi spinge a pedalare agile e andare avanti.
11° km: si arriva nel paese ed è una gran festa, gente che applaude e che tifa chiunque stia arrivando! Dopo un’ultima rampetta entro nella 2° ZC, dove i volontari hanno depositato i nostri sacchi con le scarpe da running.
Parto per l’ultima frazione e vedo che il Ponentino più veloce (al secolo Paolo Borfiga) è appena arrivato ed è pronto lì a tifare!
Affronto i 3km della corsa nel verde di Gorbio cercando di tenere alte le ginocchia…cosa per me molto ardua, visto il mio alto livello di “tapascionaggine”.
Finalmente il traguardo, incoraggiata anche da Jack, dopo 1h03 di fatica!!!

Dopo un veloce pastaparty sotto il sole caldo di maggio, tra una chiacchiera e l’altra si torna giù a mentone in bici per le premiazioni, dove scopro di essere 1° di categoria!!! salgo sul podio e sono pure premiata con tanto di coppa!!!

Dopo aver assistito alle premiazioni (per la cronaca Paolo Borfiga 2° assoluto e Giacomo Revelli 6°) decido di finire la giornata sportiva con una bella pedalata fino al santuario di Laghet: 14km di salita sotto il sole in solitaria… e i miei pensieri volano verso le prossime gare…

Micol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.