UN SUCCESSO IL 5° TRIATHLON CITTÀ DI IMPERIA

Concluso il fine settimana di Triathlon a Imperia che ha visto nella giornata di sabato oltre 530 atleti sfidarsi nella Finale di Coppa Italia e nella giornata di domenica oltre 70 squadre contendersi la Coppa delle Regioni.

Gli atleti e gli accompagnatori hanno letteralmente e pacificamente “invaso” la città ligure che li ha ospitati in una cornice unica, quella di Molo San Lazzaro all’interno del Porto Turistico.

Uno scenario spettacolare quello della frazione natatoria, interessante il percorso ciclistico sul Lungomare Vespucci e Marinai d’Italia, stupenda la frazione podistica sul molo San Lazzaro.

Dal punto di vista tecnico si è assistito a gare interessanti con degli ottimi spunti tecnici per gli addetti al settore.

IMG_1437Alle 11.00 di sabato i primi a partire sono gli Junior e Under23 maschi. 47 gli atleti al via per i 750 mt di nuoto, 20 km e 5 km corsa. Il primo a uscire dall’acqua è Matteo Gala (Minerva Roma) seguito dal compagno di squadra Alessandro Gulienetti, Matteo Bozzato (Valle d’Aosta Triathlon), Giulio Soldati ( TDRimini), Nicola Azzano (Cus Udine) e Matias Montenegro (Los Tigres). Dopo il primo dei 4 giri il gruppetto di testa in cui si è inserito anche Valerio Cattabriga (Minerva Roma) ha 12″ sul gruppo inseguitore, mentre da dietro Marcello Ugazio e Alessio Salvemini (Azzurra Triathlon) risalgono prepotentemente. Il terzo giro vede Marcello Ugazio e Emanuele Aru (Villacidro Triathlon) rientrare sul gruppo di testa. Gli inseguitori rimangono a 26″. In T2 la situazione è invariata. Dopo il primo giro di corsa Marcello Ugazio guida la gara su Azzano e Soldati con 8″ di vantaggio. I tre finiscono nell’ordine davanti a Luca Fanottoli (Azzurra Triathlon), Valerio Cattabriga (Minerva Roma) e Alessio Salvemini (Azzurra Triathlon).

IMG_1880Per gli Under 23, al traguardo giunge primo Marco Corrà (Minerva Roma) davanti a Stefano Rigoni (Padovanuoto) e Michele Pezzati Piacenza Tri vivo). Ai piedi del podio 4^ Simone Villanova (Jct Vigevano), 5^ Valerio Anile (Minerva Roma) e 6^ Ivan Capelli (Doria Nuoto Loano).

La seconda gara della giornata prevede la partenza delle categorie Junior e Under 23 donne. Allo start tutte le protagoniste della classifica di Coppa Italia. La frazione di nuoto vede protagonista Valeria De Quarto (Minerva Roma) che entra in t1 con un vantaggio di 8″ su Vittoria Bergamini (Riviera triathlon), Angelica Olmo (Pianeta Acqua) e Alessandra Tamburri (Minerva Roma), a inseguire il gruppo Michela Pozzuoli (Minerva Roma). A +50″ dalla testa Cecilia D’aniello (TD Rimini), Federica Parodi (Virtus) e Alice Saltarelli (Piacenza Vivo).
Dalla frazione ciclistica rientrano in t2 le Junior Olmo, Tamburri e De Quarto, a inseguire D’Aniello a +30″ e il gruppo composto da Parodi, Pozzuoli e Saltarelli a +1’40”.
IMG_2154La frazione finale decide la classifica: 1a Olmo, 2a Tamburri e D’aniello a completare il podio. A seguire Parodi, De Quarto, Pozzuoli e Saltarelli.

Le U23 escono nell’ordine di Ilaria Fioravanti, Silvia Tonti (Minerva Roma) e Camera Teodolinda (Virtus).
Invariata al traguardo la classifica u23 che vede arrivare nell’ordine Fioravanti 1a, Tonti 2a e Camera a completare il podio.

La terza batteria a partire è quella degli Youth B maschi. Dopo i 400mt sono primi i compagni di squadra Mirko Lazzaretto ed Edoardo Toneatti (Rari Nantes Marostica) seguiti da Nicolò Ragazzo (Padova Nuoto) e Mattia Iorio (Fiamme Oro). I 10 km di corsa mescolano un po’ le carte e Lazzaretto si presenta in T2 solo con Federico Spinazzé con 15″ di vantaggio sul gruppetto inseguitore. La frazione di corsa è quella decisiva con Diego Boraschi (Torrino Triathlon) autore di una grande rimonta che prima riprende Lazzaretto e arriva a pochi metri da Spinazzé. Lazzaretto nel finale cede anche il terzo gradino del podio conquistato da Nicolò Ragazzo (Padova Nuoto).

IMG_0531Alle 14.15 prendono il via le 42 atlete della categoria Youth B. Alla fine del nuoto troviamo al comando Caterina Cassinari (Pianeta Acqua), seguita a 5″ da Carlotta Missaglia (Pro Patria), Sara Moretti (Td Rimini), Tania Molinari (Piacenza Vivo) e Giorgia Palieri (Virtus Acqui). Nella bici una caduta compromette la gara di Missaglia, che comunque con caparbietà si rialza e si lancia all’inseguimento delle prime, Moretti, Cassinari e Palieri. In T2 si presentano in due (Cassinari e Palieri) con ben 28″ di vantaggio sul gruppo delle 8 inseguitrici. A metà della frazione di corsa Cassinari allunga di una ventina di secondi su Palieri che viene raggiunta da una scatenata Giulia Repetto (Virtus Acqui), subito dietro Sara Foschi (Minerva Roma) e Molinari. Vince una bravissima Cassinari, seconda Repetto (ottima la sua prova) e terza Foschi. Ai piedi del podio Molinari e Taverna.

IMG_2842Gara intensissima quella degli Youth A uomini con oltre 80 partenti. Partenza in acqua con notevole ressa dalla quale emergono primi, dopo 4’20, Tommaso Zanlungo (Pianeta Acqua), Davide Ingrilli (CNM Milano), Filippo Pradella (Silca Ultralite), Leonardo Pasquotto (Minerva Roma), ma in 20″ ce ne sono almeno 20 in fila indiana. E fila lunghissima anche dopo la T1 con ricerca delle posizioni migliori per i due giri previsti in bici. Seconda frazione tiratissima nel tentativo di fare selezione e, al termine dei 6 km previsti, in T2 entrano Nicolò Strada (Pol. Comunale Riccione) e Pasquotto con 30″ di vantaggio su Ingrilli, Merlo e Pradella. Velocissima transizione e via per due chilometri di corsa decisivi con due atleti nettamente in vantaggio, ma gli altri in ottima spinta nel tentativo di recuperare posizioni. Dopo 1km Strada in netto vantaggio su Merlo e dietro di lui Pradella, Ingrilli a 35″ dal battistrada. Secondo giro molto intenso con molti cambi di posizione, ma la testa non cambia e Strada arriva primo con 10″ di vantaggio su Giacomo Merlo (Rari Nantes Marostica)seguito a 5″ da Pradella. Il favorito Ingrilli ai piedi del podio con Pasquotto quinto.

L’ultima gara al via delle categorie Giovani sono state le Youth A femminile, start affollatissimo. In T1 a tentare la fuga Beatrice Mallozzi e Alice Comotto (Minerva Roma), a inseguire a +10″ un gruppetto Capitanato da Francesca Crestani (Rari Nantes Marostica).
In T2 Mallozzi rientra con un vantaggio di 10″ su Crestani, Comotto e Francesca Porri ( Pro Patria A.R.C). La frazione finale definisce il podio con Mallozzi, Crestani e Porri a completare il podio. Subito dietro Comotto.

Infine, chiudono le gare le categorie Ragazzi.

Maschile: 1^ Federico Testa (Tri team Brianza) 2^ Samuele Froglia (Nuoto Livorno 3) 3^ Leonardo Cantù (CNM Triathlon)
femminile: 1^ Maren Brunner (Ksv Triathlon) 2^ Angelica Prestia (Pianeta Acqua) 3^ Vera Dejakum (Bressanone Nuoto)

IMG_2558Domenica le gare iniziano puntualmente alle 9.00 con la Coppa delle Regioni Juniores. Al  via 19 squadre. Subito in testa i Lazio 2 e Lazio 1 con Valeria De Quarto e Alessandra Tamburri seguite da Lombardia 1 con Angelica Olmo. Piccolo gap ed escono Emilia Romagna 1 con Alice Saltarelli e Piemonte-Valle d’Aosta 1 con Federica Parodi. Le posizioni dopo la frazione ciclistica non cambiano. Il km finale vede la Tamburri acquisire un margine importante su Olmo e De Quarto, tallonata da Parodi e Saltarelli. La seconda frazione maschile vede il Lazio 1 consolidare il proprio vantaggio nella frazione in acqua grazie a Matteo Gala con Bonacina per Lombardia 1 in seconda posizione ed Emilia Romagna 1 con Soldati a risalire in terza posizione assoluta. I 4km di ciclistico accorciano i distacchi con Bonacina che riduce a 10″ lo svantaggio da Gala e Marcello Ugazio che riporta in corsa per il podio il Piemonte-Valle d’Aosta assieme ad Emilia Romagna 1. Bonacina riesce ad agganciare e staccare Gala , Ugazio cambia terzo a 25″ e Soldati quarto a 35″. Seconde frazioniste donne in acqua : Michela Pozzuoli per Lazio 1 riallunga su Lombardia 1 che schiera Francesca Invernizzi, con le forti cicliste Cecilia D’Aniello per Emilia Romagna 1e Giulia Repetto per Piemonte-Valle d’Aosta 1 a 20″. I 4km rimettono tutto in discussione con le 4 squadre.che rientrano in una manciata di secondi grazie all’azione di Repetto e D’Aniello. La Pozzuoli riesce a cambiare per prima con 10″ sulla D’Aniello e Invernizzi e 35″ su Repetto. Lazio con Valerio Cattabriga allunga nuovamente su Emilia Romagna 1 che schiera Aaron Bertoncini e Lombardia 1 con Davide Christian. A 30″ dal podio esce da T1 Alberto Chiodo per il Piemonte-Valled’Aosta 1. Cattabriga capitalizza definitivamente la vittoria nei 4km di ciclismo mentre dietro la lotta per il podio vede Piemonte-Valled’Aosta ed Emilia Romagna giocarsi il tutto per tutto. I tre team finiscono nell’ordine con al quarto posto la Lombardia.

Nella staffetta delle regioni categoria Youth sono 25 le formazioni al via. Le prime frazioniste a uscire dall’acqua sono Beatrice Mallozzi (Lazio 1) e Alice Comotto (Lazio 2), seguite da Caterina Cassinari per la Lombardia e Tania Molinari per l’Emilia Romagna. In bici si assiste al rientro poderoso di Veneto con Francesca Crestani e Piemonte con Giorgia Palmieri. .La situazione al primo cambio vede al comando il Lazio, seguito da Veneto ed Emilia Romagna.
Con i secondi staffettisti assistiamo al tentativo di fuga di Lazio con Luca Filipponi e Veneto con Nicolo’ Ragazzo, che scavano un buon vantaggio già dopo il nuoto su Lazio 2 (Alessandto Carboni) ed Emila Romagna (Nicolo’ Strada). Il cambio alla terza frazionista avviene con il Veneto in testa di 5″ sul Lazio. Poi Lazio 2 ed Emilia Romagna con circa 15″ sulla seconda squadra del Veneto (Lazzaretto)
Sara Moretti per l’Emilia Romagna con un gran nuoto si avicina moltissimo alle due rappresentanti delle regioni in testa, MartavMerlo (Veneto) e Sara Foschi (Lazio). In zona cambio dopo il ciclismo sono queste tre regioni ad aver scavato un buon vantaggio, circa 50″, sulle seconde formazioni di Veneto, Lazio e Lombardia.
Alla partenza degli ultimi staffettisti la situazione vede il Veneto bene in testa con un gap di 10″ sul Lazio e 20″ sull’Emilia Romagna L’assolo di Federico Spinazze’ sulle due ruote consente al Veneto di guadagnare una comoda vittoria. Secondo il Lazio che chiude bene con Diego Boraschi e terza l’Emilia Romagna con un bravissimo Alessio Crociani. Al traguardo a seguire la seconda squadra del Veneto e la Lombardia.

IMG_2642La manifestazione che mancava a Imperia dal 2004 è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra la società organizzatrice Riviera Triathlon 1992, Comune di Imperia, Federazione Italiana Triathlon, Capitaneria di Porto di Imperia, Polizia di Stato, Polizia Municipale di Imperia, Vigili del Fuoco, Croce Rossa di Imperia, Protezione Civile di Imperia, goimperia srl, i ragazzi del Liceo Scientifico dello Sport IIS Cristoforo Colombo di Taggia.

Da non dimenticare, poiché la loro collaborazione è stata determinante: Riviera Reservation che ha centralizzato tutte le prenotazioni alberghiere, il CIV di Borgo Marina che ha permesso agevolazioni nella 3 giorni, la Rari Nantes Imperia che, nonostante il disagio di trovarsi all’interno del circuito ciclistico chiuso al traffico, anziché polemizzare si è messa a disposizione dell’organizzazione concedendo l’utilizzo di sale riunioni, spogliatoi, docce e bagni.

Le classifiche di Coppa Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.