Un successo anche il primo Duathlon di Cesio

Non terminano le soddisfazioni per la Riviera Triathlon 1992 che archivia il I Duathlon di Cesio con un buon riscontro di partecipanti e pubblico.

La manifestazione, fortemente voluta dalla nostra associazione in collaborazione con Associazione Cesio 90 e Comune di Cesio, ha voluto far scoprire un piccolo Comune dell’entroterra imperiese estremamente attivo e laborioso.

Molti i partecipanti accorsi dal vicino Piemonte e dalla un po’ più lontana Lombardia.

I primi a partire sono stati i giovanissimi che si sono dati battaglia su distanze variabili in base all’età:

  • Cuccioli 200 mt di corsa / 500 mt di MTB / 100 mt di corsa
  • Esordienti 400 mt di corsa / 1,5 km di MTB / 200 mt di corsa
  • Ragazzi 800 mt di corsa / 3 km di MTB / 400 mt di corsa

Vittorie di Marco Megna (Riviera Triathlon 1992) nella categoria Cuccioli, Tommaso Sana (Pro Patria Milano) ed Elena Cusato (Savona Triathlon) nella categoria Esordienti e Vittorio Russo (Riviera Triathlon 1992) nella categoria Ragazzi.

A seguire è stata la volta degli Age Group che si sono sfidati sulla distanza di 3 km di corsa, 8 km di bici e 1,5 km di corsa.

Prima frazione di corsa da svolgersi su 2 giri di 1,5 km. Il percorso era un bastone di 750 mt da percorrersi in andata e ritorno. Andata in leggera discesa, ritorno in leggera salita. Il primo giro ha visto formarsi un gruppo di 5 atleti con Simone Roasio (GranBike Triathlon), Simone Grinza e Mattia Binelli (Riviera Triathlon), Giacomo Piombo (Cinghiali Mannari) e Simone Canarelli (Canavese Triathlon). Durante il secondo giro un allungo di passo da parte di Roasio, Grinza e Piombo ha fatto staccare Binelli e Canarelli. Seconda frazione, quella di ciclismo, che ha visto Roasio e Grinza prendere il sopravvento sugli avversari con Grinza che ha provato in tutti i modi a staccare Roasio. Ultima frazione decisiva per il primo gradino del podio. Roasio stacca Grinza e si invola a tagliare il traguardo per primo, secondo Grinza, terzo Piombo.

Tra le donne, gara in solitaria per Nadia Marchisio (Hydro Sport). Seconda e terza piazza per Alice Bico ed Elisa Braggio, compagne di squadra nel Savona triathlon.

Le classifiche

Le foto

“Una prima edizione che ha raccolto il plauso del Sindaco, nonché Presidente della Provincia di Imperia, Fabio Natta.” Commenta Daniele Moraglia, Presidente Riviera Triathlon 1992. “Gli appassionati abitanti dell’antico borgo dell’alta valle Impero ci hanno accolto ‘a braccia aperte’ e ci hanno aiutato a presidiare il percorso che si è snodato sulla vecchia statale 28 tra Cesio e Colle San Bartolomeo, immerso nel verde dei boschi e degli ulivi. Naturalmente li ringrazio infinitamente.”

Una curiosità del tracciato scelto, la spiega proprio Fabio Natta: “Si narra che proprio il celeberrimo Napoleone sia stato durante le sue campagne d’Italia l’ideatore del rivoluzionario tracciato della strada per il Piemonte che, nei primi anni dell’ottocento, fu realizzato per collegare la Riviera alla pianura Padana andando a sostituire l’antica e ormai inadeguata via sabauda che correva lungo l’altro versante dell’alta valle Impero. Il tracciato di gara corre infatti proprio sul tratto più panoramico di quella strada e in particolare nei pressi del monte “Mucchio di pietre”, teatro nel maggio del 1800 di una terribile battaglia tra truppe francesi e austro sarde che vide impegnati all’incirca trentamila soldati»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *