Trofeo Italia Giovanissimi

Nonostante il pessimo tempo, che ha creato non pochi problemi organizzativi (con rinvii delle gare), una due giorni intensissima di gare si è svolta a Tarquinia con il Trofeo Italiano Giovanissimi di Triathlon e Duathlon.

Ben 32 le squadre al via, tra le quali anche il Riviera Triathlon 1992 con la squadra giovanile gestita insieme alla Riviera Nuoto (allenata da Omar Aschero e Francesca Cicala).

La prima giornata ha visto i giovani atleti impegnati nel triathlon, con una moltitudine di agguerritissimi futuri campioni.

Tra gli esordienti (nati nel 1998-’99) ben figurano i nostri Lorenzo Tedeschi (28°) e Francesco Boeri (35°), mentre tra i ragazzi (’96-’97) splendida prova di Manuel Morotti, 5°, a pochi secondi dal podio, poco più dietro Stefano Garzo (14°) e Andrea Filetti (27°).

Per quanto riguarda le ragazze, tra le esordienti buon 21° posto per Elisabeth Rollo, mentre nella categoria ragazzi Camilla Lotti giunge 29° al traguardo.

Nella classifica a squadre del Trofeo Italia, il Riviera si classifica al 13° posto, davanti a squadre con un’esperienza assai maggiore nel settore giovanile.

La seconda giornata vede al via le gare di duathlon, certo meno influenzate dal freddo e dalla pioggia, ma pur sempre disputate in condizioni difficili, soprattutto per atleti così giovani.

A difendere i colori del Riviera gli stessi atleti del giorno precedente, tutti molto competitivi.

Gli esordienti Lorenzo Tedeschi e Francesco Boeri giungono 37° e 39° al traguardo, mentre un altro strepitoso risultato giunge dai due ragazzi Morotti e Garzo, 4° e 5°, che perdono solo in volata la possibilità di salire sul podio.

Nelle gare femminili, 20° Elisabeth Rollo (ES) e 24° Camilla Lotti (RAG), che paga un coraggioso (ma forse troppo veloce) avvio.

Grazie ai buoni risultati dei propri atleti, il Riviera Triathlon 1992 si piazza al 10° posto tra le società.

Certo non si può che essere ottimisti e contenti dei risultati dei nostri giovani atleti (molti dei quali all’esordio assoluto), che si sono battuti alla pari con i loro coetanei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.