Presentiamo i nostri tesserati: Alessia Mornico

Continuano le interviste di Vittoria Bergamini ai nostri tesserati. Oggi è la volta di Alessia Mornico che ha da poco portato a termine il Triathlon di Cernobbio.

V – Ciao Alessia, l’intervista inizia

A – Ciao Vittoria! Prima di tutto complimenti per i tuoi risultati di quest’anno.

V – Cosa ti ha spinto a cimentarti nel triathlon?

A – Corro da sempre e ogni tanto nuotavo. Negli ultimi anni mi sono stancata dell’ambiente running, legato al cronometro e alle persone che ti giudicano solo dal cronometro. Quando sei giovane è un conto; quando cresci, hai una famiglia e un lavoro, la storia cambia un po’. Allora ho deciso di buttarmi nel triathlon, ho conosciuto Daniele Moraglia che è stato da subito gentilissimo e mi ha accolto nella Riviera Triathlon 1992 a braccia aperte. Ho conosciuto poi altri ragazzi e ragazze carinissimi con i quali mi alleno spesso.

V – La parte che più ti appassiona del triathlon?

A – La parte che mi affascina di più è il nuoto. In bici fatico molto in quanto è da poco che la alleno.

V – Il triathlon, naturalmente, è uno sport unico. Tutti, però, hanno una naturale predisposizione per una disciplina piuttosto che un’altra. Quale è la tua preferita?

A – La disciplina dove riesco meglio, all’interno del triathlon, è la corsa.

V – In quale gara hai esordito? Ricordi le tue sensazioni?

A – Ho fatto il mio primo triathlon al lago di Osiglia nell’agosto del 2015. Ero emozionatissima. Ricordo di aver avuto il cuore in gola dall’inizio alla fine per la fatica. Al termine ero stra felice di averlo fatto insieme ad altre ragazze che, come me, erano alla loro prima esperienza.

V – Il tuo obiettivo sportivo?

A – Continuare a divertirmi e fare molte più gare, sinora sono a 8.

V – Che importanza ha il triathlon nella tua vita?

A – Il triathlon per me è passione. Mi impegno, mi piace. È la mia valvola di sfogo e il mio “dottore”.

V – Bene Alessia, ti ringrazio per il tempo dedicato. Ti auguro un’ottima continuazione di stagione.

A – Contraccambio. Un saluto e grazie a te.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *