Nuova vittoria di Elena Cecchetto

Nuovo week end di fatiche per gli atleti del Riviera Triathlon 1992.

I più impegnati sono stati sicuramente i 9 finisher dell’ Iron man di Nizza (3,8 Km di nuoto, 180 Km di bici senza scia, 42,195 Km di corsa) che hanno raggiunto l’ ambito traguardo, nell’ ordine Massimo Romano 437° in 11h 34’48”, Ezio Montecucco 774° in 12h 27’ 40”, Alessandro Padoan 778° 12h 28’ 55”, Massimiliano Lo Re 905° in 13h 05’ 24”; Francesco Maiorca 994° in 13h 31’32”, Francesco Boraso 1025° 13h 41’ 40”, Massimo Fusi 1051° 13h 51’ 32”, Agostino Masoero 1068° in 13h 56’ 45” e Guido Tugnoli 1125° in 14h 20’ 17”.

Da segnalare il 5° posto di categoria per Agostino Masoero nella categoria M60 che conferma le ottime prestazione fatte segnare quest’ anno (campione italiano a Candia distanza Doppio Olimpico ndr).

Nel ciclismo buona prestazione, alla prima edizione dell’Arnasca Bike, di Elena Cecchetto con il primo posto tra le girl e di Giancarlo Savini con la dodicesima piazza assoluta.
La gara si è svolta sulle alture della bassa Valle Arroscia e già dal tratto ad andatura controllata vedeva una prima selezione del gruppo, complice il percorso in salita da Arnasco a Leverone, che metteva in difficoltà tutte le ragazze e gli uomini meno allenati.
La Cecchetto riusciva con una discesa tirata al limite a rientrare sul gruppo per poi affrontare il resto del percorso con relativa tranquillità. Nel tratto agonistico nonostante la presenza alcuni tratti dalle pendenze veramente importanti (oltre al 15%) la gara non ha avuto sconvolgimenti e vedeva la Cecchetto tagliare il traguardo per prima.

La domenica ciclistica della Riviera Triathlon ha visto anche la partecipazione di Endrio Derin alla Granfondo di MTB dei Longobardi in provincia di Como, che è riuscito a completare il percorso lungo di 50 Km riservato agli agonisti.

In settimana buon 26° posto per Valentino Frasson al triathlon Endurance di Torino, i concorrenti dovevano affrontare una prima manche su distanza supersprint (400 m di nuoto, 10 Km di bici e 2,5 Km di corsa) al termine della quale i primi trenta hanno dovuto affrontare la finale su ugual distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.