Intervista a Daniele Moraglia

Daniele Moraglia, presidente della Riviera Triathlon 1992, società di Sanremo che compirà i suoi primi anni 20 anni di attività il prossimo dicembre, traccia il bilancio del primo semestre di attività.

Cosa pensi dell’attività svolta sinora?

“Non posso che essere soddisfatto della prima parte di stagione. La società che ho l’onore di presiedere è stata impegnata su più fronti e ha saputo rispondere alla grande in ognuno di essi, questo è sintomo di vitalità da parte dei soci. Soci che quest’anno hanno superato quota 160 tra cui un buon 45% appartenenti alle fasce giovanili comprese tra gli 8 e i 19 anni”

A cosa si deve questo exploit?

“L’aver potuto finalmente strutturare un’attività di corsi sia per giovani che per adulti ben organizzata, ha dato i suoi frutti. Da settembre 2011, infatti, abbiamo potuto usufruire degli spazi necessari per proporre corsi di triathlon rivolti a tutte le fasce di età. Sono rimasto stupito dalla disponibilità avuta da Aldo Codognola, referente in loco per la Sport Management, che da subito ci ha concesso, naturalmente in affitto, gli spazi acqua come non abbiamo mai avuto dalla precedente gestione della Riviera Nuoto.”

Quali altre attività sono degne di nota?

“Sicuramente l’organizzazione del Sanremo Olympic Triathlon che quest’anno è arrivato all’undicesima edizione. La manifestazione ha assegnato i Campionati Italiani Giovanili di Duathlon, ha visto partecipare nel week end oltre 750 atleti. Da studi di settore, in media, un atleta è accompagnato da 2/3 persone che nella località sede dell’evento trascorrono 2/3 giorni generando una spesa media individuale di 300/400 euro. La manifestazione ha potenzialmente generato un ritorno economico di almeno 450.000 euro per la città dei fiori. Come organizzazione abbiamo certificato oltre 700 presenze alberghiere.

Il Sanremo Olympic Triathlon è a oggi l’ottava manifestazione più partecipata in Italia su oltre un centinaio. Questo deve essere motivo di orgoglio per tutti noi, in quanto Sanremo è difficilmente raggiungibile da gran parte dell’Italia. Certamente una manifestazione che il Comune di Sanremo ha il dovere di preservare.”

In quanto a risultati agonistici dei tesserati?

“A livello giovanile stiamo raccogliendo buoni risultati. Abbiamo un forte Junior, Rodolphe von Berg, che gareggia per noi per la seconda stagione consecutiva. Di recente ha raccolto un 5° posto in Coppa Europa Junior a Vienna e un 4° posto ai recenti Campionati Italiani Junior. Anche a livello assoluto sta raccogliendo buoni risultati come il 2° posto al Tristar 55.5 di Cannes. Ora siamo in attesa che arrivi la convocazione ufficiale per i Mondiali Junior di Duathlon. Oltre a Rodolphe abbiamo ragazzi e ragazze che stanno crescendo bene e stanno ottenendo ottimi risultati. Ad esempio Daniel Polizzi, 9° ai recenti Campionati Italiani nella Cat. YA o Veronica Revelli sempre in mostra nella sua categoria. Ma è un peccato parlare solo di coloro che ottengono risultati di rilievo perché molti altri sono i nostri giovani atleti che ogni giorno si allenano, sudando e divertendosi allo stesso tempo: Lorenzo Tedeschi, Federico Tenga, Elizabeth Rollo, Roberto Pinto, Camilla Lotti, Stefano Garzo, Andrea Fileti, Nicola Di Virgilio, Lara Capozucca, Giulia e Giorgia Adami. Un pensiero particolare a Emanuele Santullo del quale attendiamo il rientro dopo un nuovo infortunio e a tutti i nostri piccoli tesserati che mi auguro possano essere il futuro della società: Matilde Tedeschi, Enrico Santullo, Denise Rao, Cecilia Pinto, Edoardo Liberto, Michele Giusta, Michela Garzo, Eugenio Finiguerra, Sofia Clavio, Damiano Brunacci e Samuele Bernò.”

E gli adulti?

“Beh, tra gli adulti non posso non citare, per impegno e risultati Andrea Viale che in più di un’occasione, nell’arco della stagione, ha portato a casa degli ottimi piazzamenti. Per un motivo o per l’altro, potrei poi citare ognuno dei miei tesserati che ogni giorno danno qualche cosa alla nostra associazione.”

La sezione ciclismo e quella running?

“La sezione ciclismo vede in Elena Cecchetto e Giancarlo Savini i due più assidui agonisti. Elena raccoglie spesso piazzamenti di prestigio. La sezione running è, invece, stato fusa con la Pro San Pietro con la quale vorremmo partecipare insieme al bando per la gestione della pista di atletica di Pian di Poma. Bando che mi auguro possa essere preparato dalla Giunta quanto prima perché è un vero peccato vedere lo stato in cui versa e apprendere di inimmaginabili e inutili affidamenti temporanei.”

Piani futuri?

“Innanzitutto confermarci tra le prime 30 società in Italia e società di riferimento a livello regionale. Potremmo fare anche meglio ma facciamo anche noi i conti con il periodo di difficoltà economica che sta affliggendo più o meno tutti. Poi nel cassetto abbiamo alcuni progetti che speriamo possano prendere forma quanto prima per far si che la società maturi ulteriormente. Se prenderanno forma sarete i primi a saperlo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.