Daniele Rambaldi

Daniele Rambaldi ha lasciato un vuoto incolmabile nella vita di chi lo ha conosciuto anche solo per pochi minuti. Disponibilità, gioia di vivere, naturalezza, semplicità, simpatia, passione per lo sport, sincerità, lealtà sono solo alcune delle caratteristiche distintive del nostro “Papi” Danielone che dal 1992 è stato la vera anima e il vero motore della Riviera Triathlon 1992.

In sua memoria è nato il Trofeo Daniele Rambaldi, riservato al primo e alla prima Junior/Under 23 al traguardo del Sanremo Olympic Triathlon.

La scelta è stata dettata dalla naturale predisposizione per Rambaldi a lavorare con i giovani. Infatti, tra i progetti del segretario, un posto di rilievo era riservato all’avviamento di un centro giovanile nel quale ragazzi e ragazze potessero maturare scoprendo la triplice e i valori positivi dello sport. Tale pensiero è alla base dell’attuale settore giovanile del sodalizio. Un modo per ricordare nel tempo colui che per anni è stato il motore del Triathlon nella nostra provincia e punto di riferimento nel panorama nazionale.

La particolare dedica è dovuta, inoltre, al fatto che in Italia non esiste un premio importante destinato ai giovani e si spera che, negli anni, l’evento sanremasco possa diventare un punto di ritrovo per futuri campioni. La speranza è quella di iscrivere nell’albo d’oro il nome di un atleta che un giorno, dopo esser passato per Sanremo, possa concorrere alle Olimpiadi.

A partire dal 19 agosto 2006, data della posa del cippo in suo onore sul Passo Teglia, si tiene ogni anno, la terza domenica di agosto, con partenza dalla piscina comunale di Sanremo un raduno ciclistico votato al ricordo di Daniele e a un momento di aggregazione tra i soci della Riviera Triathlon e gli amici del mitico “Papi”.

Omaggio a Daniele Rambaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *