Bene la Riviera Triathlon al 6° TRIATHLON DEL ROERO “LA STRADA DEL MIELE”

Una bella giornata di sport e amicizia, questo il resoconto del 6° triathlon del Roero “La strada del miele” che ha visto al via 230 atleti. Sugli aspetti puramente agonistici hanno prevalso la voglia di fare sport e l’amicizia che spesso lega atleti delle diverse società e che si ritrovano puntualmente nelle varie manifestazioni sportive, questo spiega i numerosi arrivi mano nella mano, gli atleti che si sono aspettati e aiutati sul percorso di bici e a piedi, lo spirito di amicizia e la bella riuscita di un evento che tutti gli anni diventa sempre più un punto di riferimento per tutti gli amanti del Triathlon e per chi vuole provare la triplice disciplina.

Dal punto di vista agonistico uno spettacolare Giulio Molinari (CS Carabinieri) conferma di essere imbattibile sui percorsi del triathlon del Roero, a nulla è valso l’inseguimento dei giovani atleti Mosso, Liccardo, Crivellaro e Borghini che si sono dovuti arrendere nella frazione di ciclismo a uno scatenato Molinari che ogni anno migliora il record della gara. La classifica finale Ha quindi visto prevalere Giulio Molinari (CS Carabinieri) 55’ 08’’ su Mosso Riccardo (A.s. Virtus) e al terzo posto parimerito a voler dimostrare il clima di amicizia sopra descritto Crivellaro Tommaso (Cus Torino) e Liccardo Luca (atl. Bellinzago).

In campo femminile nulla possono Piccinelli Chiara (Acquatica Torino) e Camera Teodolinda (As Virtus) sulla giovanissima Parodi Federica (As. Virtus) che si impone con un tempo di 1 h 03’ 33’’, un podio quindi giovanissimo con 3 atlete sotto i 20 anni ma capaci di grandi prestazioni e con uno splendido futuro davanti.

Per la Riviera Triathlon 1992, tra le donne, Carola Bonsignorio risulta 18ima assoluta al traguardo e 2a nella categoria S1 con il tempo di 1h 18′ 02″; Marina Bianchi 22ima e 4a nella categoria S4 con il tempo di 1h 21′ 11″; Camilla Lotti 24ima e 6a nella categoria YB con il tempo di 1h 22′ 28″.

Tra gli uomini, invece, Andrea De Franco – partito dalla seconda batteria – è 26° assoluto e 4° S1 con il tempo di 1h 05′ 21″; Federico Tenga, 103° in 1h 14′ 50″; Tino Graglia, 112° in 1h 16′ 27″; Alberto Lotti, 117° in 1h 17′ 59″; Gianni Costan, 130° in 1h 27′ 05″.

Classifica amatori, invece, vinta da Alessandro Grieco, Riviera Triathlon 1992, in 1h 09′ 14″. Sempre della società matuziana, Alberto Fissore e Francesco Boglione rispettivamente 10° e 11°.

Le foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.